Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Labrador che passione
Cani

Labrador che passione

Dolce ed equilibrato, il Labrador è un cane che sa farsi amare da tutti, grandi e piccini. Per crescerlo nel modo migliore ed evitare che combini troppi disastri però è importante conoscerlo.
 

I nostri partners

Friskies Dental Fresh Small
Link a Purina ONE Mini 1,5kg

Labrador che passione

Segni particolari: colore miele, nero o marrone. Passioni e hobbies preferiti: mangiare, nuotare, scorrazzare all’aperto. Docile, premuroso, instancabile, sempre desideroso di compiacervi. Ecco a voi l’“identikit” del Labrador, una delle razze canine indubbiamente più amate e coccolate, soprattutto dagli italiani: numerosissimi i centri di allevamento presenti nel nostro Paese così come le famiglie che scelgono di adottarne uno. Praticamente impossibile resistergli. Grazie al suo carattere mite e mai aggressivo, il Labrador è il compagno a quattro zampe ideale, capace di conquistare anche solo con uno sguardo grandi e piccini e diventare il vero beniamino di casa. Tanto unico e speciale da assumere tratti addirittura “mitologici”. Secondo un’antica leggenda, infatti, nascerebbe dall’incrocio tra un cane e una lontra, ereditando da quest’ultima le caratteristiche zampe palmate, il mantello impermeabile e la sua naturale predisposizione al nuoto. Originario dell’isola canadese di Terranova, dove non a caso era impiegato come cane “pescatore” per il recupero delle reti in mare, approda a partire dell’800 in Europa, a bordo dei pescherecci inglesi provenienti da quelle terre. Furono poi alcuni aristocratici inglesi a perfezionarne la razza e a definire le caratteristiche morfologiche e caratteriali di quello che è oggi uno degli esemplari più simpatici e affascinanti del mondo canino. Eppure, a dispetto di un’indole che lo rende facilmente adattabile a ogni ambiente, anche il Labrador – come qualsiasi altro animale – ha esigenze specifiche che vanno comprese e rispettate. Se vi apprestate ad accogliere in casa un nuovo cucciolo – ma anche se possedete un esemplare già adulto – ecco dunque alcune preziose “dritte” per imparare a conoscere il vostro amato amico a quattro zampe e a prendervene cura nel modo migliore.

Imparare giocando

scheda Cani - Imparare giocando Dotato di un fiuto eccezionale e di una sorprendente memoria visiva, il Labrador è prima di tutto un ottimo cane da caccia e da riporto (da qui l’appartenenza al gruppo cosiddetto “Retriever”, letteralmente “riportatore”) e come tale utilizzato fin dalle sue origini. La sua docilità e un’inesauribile capacità di apprendimento lo rendono di grandissimo aiuto anche come cane guida per i non vedenti o nell’ambito della Pet Therapy, “protagonista” di missioni importanti come le operazioni di salvataggio nelle unità cinofile della Protezione Civile e della Polizia nella ricerca di esplosivi e stupefacenti. Un validissimo e autentico “tuttofare”, insomma, tanto vivace quanto intelligente. Basti pensare che, se addestrato, è in grado di comprendere più di cento parole. Assolutamente “negato”, invece, come cane da guardia: di indole amichevole e ben disposto verso tutti, sarebbe capace di accogliere anche un ladro con un gioioso scodinzolio. Queste stesse caratteristiche, in compenso, ne fanno uno splendido compagno di gioco, flemmatico e al tempo stesso esuberante, sempre pronto a seguirvi ovunque andiate, nella passeggiata in città o lungo una scarpinata in montagna.
Attenzione, però: il Labrador sa essere anche molto ostinato e testardo, soprattutto da giovane. Gestire il suo eccesso di dinamicità, a volte, può rivelarsi tutt’altro che semplice: quando è libero di allontanarsi e qualcosa attrae la sua attenzione può essere difficile convincerlo a tornare. Niente paura: educatelo fin da subito a riconoscere alcuni semplici comandi (facendo corrispondere a ogni azione una determinata parola, ad esempio “ALT” o “SEDUTO”) e utilizzate il cibo come rinforzo o piccola ricompensa. Inutile dire che se siete dei pigroni farete fatica a tenergli testa: dinamico e iperattivo, odia fare il sedentario e nutre un’autentica predilezione per qualsiasi genere di attività all’aperto. Il consiglio dunque è di dedicare al vostro Labrador almeno un’ora al giorno per farlo camminare, nuotare (una delle sue attività preferite, durante l’estate) o anche semplicemente lasciarlo libero di scorrazzare nel parco. In questo modo eviterà di annoiarsi e di sfogare dentro casa la sua naturale esuberanza.

Un cucciolo o un ciclone?

scheda Cani - Un cucciolo o un ciclone? Chi non ricorda l’adorabile cucciolo di Labrador protagonista di un celebre spot di qualche anno fa? Ecco: è solo un esempio di ciò che il vostro nuovo amico a quattro zampe è in grado di “combinare” fra le pareti di casa. Rispetto all’adulto, il cucciolo è infatti molto più attivo (e impegnativo), con una grande richiesta di attenzione. Soprattutto durante i primi mesi, se lasciato solo l’ansia da separazione può spingerlo a piangere e a manifestare comportamenti distruttivi nei confronti di ciò che lo circonda: mettete in conto dunque qualche piccolo “disastro” domestico, senza scoraggiarvi. È proprio durante questa prima fase che dovrete dedicargli maggiori attenzioni, rassicurandolo con la vostra presenza e con tutto il vostro affetto. Una volta stabilite determinate regole di comportamento, siate sempre coerenti. Da buon retriever, il vostro cucciolo tenderà poi a prendere qualsiasi oggetto in bocca… attenzione quindi al telecomando, al cordless, al cellullare, alle pantofole e a qualsiasi altro oggetto possa trasformarsi (solo ai suoi occhi, ovviamente!) in un gioco o in una potenziale preda: non lasciateli alla sua portata e fornitegli degli oggetti “personali” (un osso giocattolo, una palla di gomma o anche un semplice strofinaccio) con cui potrà divertirsi a piacimento. E ricordate che, rispetto a tutti gli altri cuccioli, un piccolo Labrador è sempre ben disposto a imparare. Con una buona dose di coccole e un bocconcino prelibato potrete educarlo velocemente a rispondere a tutti i vostri comandi, così da rendere sereni i lunghi anni della reciproca convivenza.

Una questione di peso

scheda Cani - Una questione di peso Inutile dire che la salute del vostro Labrador dipende soprattutto da ciò che mangia e una corretta alimentazione, così come il movimento, è fondamentale per evitare che ingrassi e vada incontro a eventuali patologie (come il diabete e la displasia all’anca, piuttosto frequenti fra i soggetti adulti obesi). Altrettanto banalmente, è chiaro che un cane adulto che trascorre le sue giornate fra le pareti di casa per lo più dormendo avrà esigenze di alimentazione diverse rispetto a un cane libero di scorrazzare dove vuole e sempre attivo.
Un aspetto da non sottovalutare, anche perché il labrador ha un appetito vorace e tende molto facilmente a ingrassare: se dipendesse da lui, mangerebbe qualsiasi cosa e in qualsiasi momento. Utilizzate cibo prevalentemente secco: è un alimento bilanciato e non ha bisogno di essere integrato. Se proprio volete viziarlo, potrete aggiungere occasionalmente al mangime un uovo sodo, una mozzarella o uno yogurt magro. Attenendovi sempre alle dosi consigliate sulla confezione (in base all’età e al peso del vostro Labrador) ed evitando la somministrazione casuale di cibo, i dolci e il cioccolato.

Una coppia perfetta

scheda Cani - Una coppia perfetta In virtù della sua docilità e di una naturale predisposizione al gioco, il Labrador è il cane che più di ogni altro si presta ad essere adottato da tutta la famiglia, bambini compresi. Sempre felice di giocare con loro, si dimostra incredibilmente tollerante – anche quando costretto a subire angherie – e può addirittura rivelarsi un ottimo babysitter. Certo, occorre insegnare ai più piccoli che il Labrador – come qualsiasi altro animale domestico – non è un “giocattolo” da strapazzare e maltrattare liberamente, e se di età inferiore ai cinque anni, non lasciarli mai soli con il loro amico a quattro zame. Trattandosi di un cane che può arrivare a pensare fino a 40 chili, del resto, è indispensabile tenere a basa la sua irrefrenabile vitalità e vigilare ogni suo movimento. Con le dovute precauzioni, Labrador e bambini possono formare una coppia davvero perfetta!
Vedi tutti
Cerca
cerca
 

Indice

Labrador che passione

Segni particolari: colore miele, nero o marrone. Passioni e...

Imparare giocando

Dotato di un fiuto eccezionale e di una sorprendente memoria...

Un cucciolo o un ciclone?

Chi non ricorda l’adorabile cucciolo di Labrador protagonista...

Una questione di peso

Inutile dire che la salute del vostro Labrador dipende soprattutto...

Una coppia perfetta

In virtù della sua docilità e di una naturale predisposizione...
 

Approfondimento

Labrador, la parola degli esperti

I consigli degli esperti per allevare meglio, e in salute, il vostro Labrador.



Il veterinario
La displasia congenita all’anca è una delle malattie ereditarie più frequenti fra i Labrador. Eseguite dunque un esame radiografico per scongiurare ogni brutta sorpresa.

L'allevatore

Il modo migliore per addestrare il vostro cane è di assecondare le sue propensioni naturali: gioco, attività fisica e caccia. 



Il toelettatore

Se il manto del vostro cane ha problemi di forfora usate uno shampoo idratante e riducete i lavaggi per evitare dermatiti. 



Il nutrizionista
I grassi forniscono soprattutto energia. Se il vostro cane ha la possibilità di fare una vita sana e caratterizzata dal movimento scegliete una dieta che ne sia ricca.
 

I nostri partners

Purina ONE NB Digestive 800g
FRISKIES Gatti Sterilizzati con Coniglio e Verdure
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club