Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Un gioco... felino!
Gatti

Un gioco... felino!

L’esperienza ludica è fondamentale per qualsiasi gatto. Aiuta il micio a restare in forma e a sfogare le tensioni e al tempo stesso gli offre stimoli intellettivi. Giochiamo?
 

I nostri partners

Friskies Gatti di Casa 1,5kg
Dental Fresh

Un gioco... felino!

Contrariamente a quanto fanno molti uomini adulti che crescendo perdono di vista il lato più leggero e divertente della vita, i gatti non si stancano mai di giocare, a qualsiasi età.

Certo, i gattini sono particolarmente entusiasti e qualsiasi oggetto in movimento, rumore o stimolo può diventare l’inizio di un avvincente gioco.

Con corse, salti, zampate e... numerosi insegnamenti da apprendere!
Per il cucciolo il gioco rappresenta un’occasione di crescita, una sorta di palestra che lo prepara alla vita indipendente da gatto adulto.

Attraverso il gioco il gattino sperimenta i diversi ruoli che si troverà a ricoprire da grande: attacco e difesa, inseguimenti, pazienti attese a scrutare la preda seguiti da repentini attacchi e così via.

Inoltre le ricerche evidenziano come un gattino che non è abituato a giocare tenda a diventare un adulto riservato e fatichi a stabilire legami positivi con gatti e persone.

Attenzione però: anche il gatto non più giovanissimo ha bisogno di giocare!

Nel suo caso rincorrere una pallina, mordicchiare un filo o sfogare gli artigli sul tiragraffi sono occasioni per mantenersi in forma facendo sana attività fisica, ma anche per allenare il cervello e mantenerlo “attento”.

Ecco perché ogni buon padrone dovrebbe sempre trovare un po’ di tempo per giocare col suo gatto, tenendo presente qualche consiglio mirato.

Questione di chimica

scheda Gatti - Questione di chimica Sai cos’è la serotonina?

Tecnicamente viene definita “una tripamina, neurotrasmettitore monoaminico sintetizzato nei neuroni serotoninergici nel sistema nervoso centrale”.

In parole povere è... il segreto della felicità! Questa sostanza, infatti, tra le altre cose regola l’umore tanto negli uomini quanto negli animali, favorendo il benessere, la fiducia in se stessi e la qualità del sonno.

In caso contrario, cioè in presenza di una scarsa quantità di serotonina nel sistema nervoso, il rischio è di diventare irritabili, aggressivi e perfino depressi.

Giocare è il modo più semplici e naturali per stimolare il cervello a produrre serotonina.

Perché allora non prendere due piccioni con una fava?

Giocando con il tuo gatto farai qualcosa di buono per entrambi e in particolare per lui che, vivendo in casa, non ha molte altre occasioni di svago ed attività ludica.

E ricorda: se il tuo piccolo amico ha comportamenti anomali e poco edificanti come correre all’impazzata e senza motivo da una stanza all’altra, arrampicarsi sulle tende o tenderti fulminei agguati alle caviglie, il più delle volte sta manifestando una frustrazione dovuta proprio alla mancanza di stimoli ludici.

Non si tratta di veri e propri disturbi comportamentali, ma di campanelli di allarme che dovresti considerare, giocando più spesso con lui.

Insieme è più divertente!

scheda Gatti - Insieme è più divertente! Un’altra cosa che devi sapere è che nulla appaga e soddisfa il tuo amico baffuto come un gioco che preveda la tua partecipazione attiva.

Questo non significa che un gatto non possa divertirsi da solo, ad esempio rincorrendo piccoli oggetti che trova in giro, ma la possibilità di condividere l’esperienza di gioco con il padrone lo alletta di più.

E il bello è che non servono grandi investimenti o idee rivoluzionarie per far divertire un micio. Il più delle volte un semplice bastoncino con una corda a cui è attaccata una piuma basta a tenerlo impegnato a lungo.

Puoi fabbricarlo autonomamente quasi a costo zero e, soprattutto se è un bambino a far giocare il gatto, questo strumento è ideale perché mantiene un minimo di distanza tra il felino (impegnato a rincorrere ed afferrare la corda con gli artigli sguainati!) e l’uomo.

Con i suoi movimenti sinuosi e gli improvvisi guizzi, la corda ricorda all’animale la coda di un topo, di una lucertola, comunque i movimenti di una possibile preda.

Da qui l’immediato attacco che, e questa la cosa più sorprendente, è in realtà una battaglia simulata. Il gatto infatti è perfettamente consapevole che quello che sta inseguendo non è un vero topo, ma il gioco lo diverte a tal punto da fargli “fingere” di crederci!

Poni solo un po’ di attenzione alla sicurezza del gatto, perché materiali come fili di lana e corde sono molto graditi dal felino che non perde occasione di mordicchiarli, ma possono risultare piuttosto pericolosi se inghiottiti o se accidentalmente stringono il collo dell’animale.

Anche in questo caso la parola d’ordine è... divertimento sicuro!

Giochi proibiti

scheda Gatti - Giochi proibiti Il gatto ha bisogno di giocare spesso e la scelta di introdurre periodicamente nuovi giochi è vincente.

Offre stimoli sempre diversi all’animale ed evita il rischio che si annoi e che si dedichi ad attività inopportune come la scalata delle tende o la distruzione di divani, poltrone e tappeti.

Un altro gioco che il micio non deve abituarsi a fare è l’assalto alle tue mani o ai tuoi piedi.

Per questo ti consigliamo di evitare tassativamente di stuzzicarlo in questo senso.

Se usi le dita delle mani per grattare il bracciolo della poltrona, con ogni probabilità il tuo piccolo amico vi si avventerà sopra come un leone sulla gazzella: per lui le tue dita diventano prede, non stupirti se le graffia o le morde.

Stesso discorso per i piedi. Se siete a letto insieme e tu muovi il piede sotto le coperte, il felino istintivamente lo aggredirà, ma la cosa più grave è che potrebbe abituarsi a considerarti un grosso “gioco vivente” di cui disporre a piacimento in qualsiasi momento.

Tutto ciò è sbagliato e pericoloso, le mani servono ad accarezzarlo, coccolarlo ed esprimere affetto.

Ecco perché dovresti abituarlo a non considerare le tue mani o qualsiasi parte del tuo corpo un gioco, sgridandolo nel caso in cui vi si scagli contro.

Un gioco per ogni occasione

scheda Gatti - Un gioco per ogni occasione Se hai modo di investire qualche soldo, il mercato ti offre tantissimi prodotti che possono aiutarti a creare una vera e propria sala giochi felina!

Alcuni di questi sono, in realtà, alla portata di tutti.

Un topolino di stoffa con dentro un sonaglio è spesso più che sufficiente a far divertire il tuo amico, che potrebbe anche sorprenderti riportandoti la preda in bocca e “consegnandotela” così che tu possa lanciarla di nuovo.

Anche una pallina leggera e colorata costa poco e in genere piace molto, soprattutto se rimbalza.

Poi ci sono i giochi più sofisticati e costosi.

Si va da quelli interattivi che premiano il gatto capace di “utilizzarli” - ad esempio la palla piena di croccantini che, se fatta rotolare, lo ricompensa facendo uscire un po’ di cibo – a quelli che contengono molle o addirittura sensori che si attivano quando il gatto si avvicina, ad esempio sparando palline che il gatto può divertirsi a rincorrere.

Poi ci sono le “palestre”, strutture multifunzionali di misura variabile (nelle versioni più costose si può arrivare anche oltre il metro di altezza) che uniscono pali ricoperti di corda
su cui il micio può arrampicarsi o farsi le unghie, box aperti da un lato dentro i quali riposare
(i gatti adorano la sensazione di sentirsi protetti all’interno di uno spazio chiuso), tunnel da esplorare dentro i quali si celano animaletti di pezza, palline, corde e divertimenti vari.
Vedi tutti
Cerca
cerca
 

Indice

Un gioco... felino!

Contrariamente a quanto fanno molti uomini adulti che crescendo...

Questione di chimica

Sai cos’è la serotonina? Tecnicamente viene definita “una...

Insieme è più divertente!

Un’altra cosa che devi sapere è che nulla appaga e soddisfa...

Giochi proibiti

Il gatto ha bisogno di giocare spesso e la scelta di introdurre...

Un gioco per ogni occasione

Se hai modo di investire qualche soldo, il mercato ti offre...
 

Approfondimento

Nepeta, l’erba magica

Il nome botanico è Nepeta Cataria, ma tutti la conoscono come “erba gatta”.

Questo vegetale contiene nepatalattone, un olio essenziale il cui odore eccita il sistema nervoso dei gatti provocando stati euforici che alcuni studiosi hanno paragonato all’effetto dell’LSD sul cervello umano... ma senza i danni cerebrali che questa sostanza implica.

Non temere, dunque, e metti a disposizione del felino una cassettina di erba gatta così che possa goderne.

La trovi in qualsiasi negozio specializzato in articoli per animali e il prezzo è accessibile. L’effetto dura circa 15 minuti e si traduce in fusa a profusione, capriole a terra e strofinamenti vari: un’esperienza... psichedelica!
 

I nostri partners

In aereo con il gatto.
Felix Le Ghiottonerie Manzo e Pollo
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club