Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Costruiamo un recinto esterno per le tartarughe terrestri
Tartarughe
Costruiamo un recinto esterno per le tartarughe terrestri
Qualche consiglio per stare tranquilli quabdo le nostre tartarughe sono in giardino
Sponsor del mese
 
Costruiamo un recinto esterno per le tartarughe terrestri
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

FRISKIES Gatti Sterilizzati con Coniglio e Verdure
Gourmet A la Carte Manzo
Potendo disporre di un giardino, il rifugio ideale per le tartarughe terrestri è senza dubbio un recinto all’aperto in cui possano circolare liberamente senza incorrere in pericoli.

Il recinto deve essere a prova di evasione perché le nostre amiche corazzate sono intelligenti e piuttosto determinate. Lo spazio deve essere sufficiente a permettere alle piccole ospiti di muoversi agevolmente e deve essere delimitato da un muretto alto almeno mezzo metro, e altrettanto profondo, per evitare che vi si possano arrampicare e scavalcarlo e altresì possano  scavare e crearsi in varco per fuggire (ricordatevi che le tartarughe sono ottime scavatrici!).

Possibilmente, il recinto deve essere collocato in una parte del giardino tranquilla e soleggiata, dove sia possibile creare anche una zona d’ombra, leggermente in pendenza, per evitare il ristagno di acqua durante le piogge. All’interno va allestito un riparo dove le tartarughe possano rintanarsi durante le ore più calde della giornata o riposarsi durante la notte.
 
Una casetta per riposare

Ottima la soluzione di dotare la casetta di un tetto asportabile: in questo modo si renderanno più agevoli le operazioni di pulizia e di controllo. Sul fondo si può stendere uno strato di paglia da sostituire regolarmente.
Saltuariamente vanno rimossi gli scarti di cibo e le deiezioni e il giaciglio va sostituito non solo per evitare il diffondersi di cattivi odori ma soprattutto per prevenire il propagarsi di parassiti e batteri ed evitare l’insorgenza di infezioni.

Se le tartarughe sono adulte, sane, correttamente alimentate e non provengono da zone tropicali, possono tranquillamente svernare e andare in letargo nello stesso recinto, a condizione di aggiungere, per i mesi invernali, altri materiali isolanti in abbondanza quali ad esempio foglie e corteccia, oltre alla paglia.

Con un po’ di fantasia all’interno del recinto si potrà ricreare un ambiente gradevole non solo per le nostre ospiti, allestendo la zona con piante e arbusti, rocce, tronchi e cocci che le tartarughe potranno utilizzare per nascondersi e arrampicarsi.

Infine non scordatevi di somministrare cibo, vitamine e acqua fresca e pulita ogni giorno per garantire loro il benessere.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club