Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
 
Prendersi cura del furetto
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

Purina ONE Adult
Purina ONE NB Digestive 800g
Gli animali che vivono in casa devono essere accuditi e toelettati affinché la coabitazione sia piacevole per entrambi. A seconda della specie a cui essi appartengono ci si dovrà quindi  informare sulle operazioni da eseguire e su come intervenire.

Al giorno d’oggi non più solo cani, gatti, uccellini e pesci ma da qualche anno nelle case degli italiani si possono trovare anche rettili, sauri, roditori…
Il furetto, che negli ultimi anni ha ottenuto un ottimo successo, appartiene proprio a quest’ultima categoria. Piccolo, molto intelligente, affettuoso, gioioso è divenuto tra gli animali da compagnia più richiesti e pur vivendo tra le pareti domestiche anche il furetto necessita delle nostre cure e attenzioni.
La sua pelliccia deve essere spazzolata con frequenza, soprattutto durante il periodo della muta, per impedire che ingerisca il pelo e possa procurarsi pericolose occlusioni intestinali.

Inoltre, almeno ogni due-tre mesi è consigliabile fargli il bagnetto (ma se si sporca lo si può lavare anche con un intervallo minore, a condizione di non esagerare).

Le regole del bagnetto

Innanzi tutto assicuratevi che il locale sia caldo e al riparo da correnti d’aria, pericolosi per la salute della bestiola. I furetti amano l’acqua, quindi il bagno non dovrebbe diventare un rodeo, tuttavia bisogna procedere con calma e determinazione. Procuratevi uno shampoo specifico per furetti (reperibile nei negozi del settore) ma se non lo trovate andrà bene anche quello per gatti; versate acqua tiepida in una bacinella di plastica o nel lavandino (l’acqua non deve superare le spalle e la testa deve rimanere sempre fuori dall’acqua) e immergete il furetto.

Tenete il mustelide con una mano e con l’altra insaponatelo; massaggiate la schiuma facendola penetrare tra il pelo in ogni parte del corpo, avendo cura di evitare di fare entrare il sapone negli occhi e nelle orecchie. Infine risciacquatelo abbondantemente per eliminare totalmente lo shampoo. Avvolgete il furetto in un asciugamano tenuto al caldo e frizionate delicatamente il mantello eliminando tutta l’acqua in eccesso.

Cercate di rendere tale operazione come un gioco, accatastate altri asciugamani sul pavimento e il furetto sarà felice di infilarsi tra le pieghe asciugandosi.

Se l’animale è abituato potete terminare l’asciugatura con un asciugacapelli a condizione che l’aria non sia troppo calda e il getto troppo vicino.

Nel caso il furetto abbia le pulci, si può usare uno shampoo specifico antiparassitario. Dopo il bagnetto si potrà spargere una polvere antipulci per gattini.

Buon bagno! E… buon divertimento!
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club