Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
La casetta ideale per messer coniglio
Roditori
La casetta ideale per messer coniglio
Sempre più presente tra le pareti domestiche: diverse persone hanno infatti scelto il piccolo roditore come compagno di vita
Sponsor del mese
 
La casetta ideale per messer coniglio
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

NUTRI LA FELICITà DEGLI ANIMALI IN ATTESA DI ADOZIONE!
Purina ONE Adult
Già da qualche anno il coniglio si è guadagnato il titolo di animale da compagnia. Sempre più presente tra le pareti domestiche: diverse persone hanno infatti scelto il piccolo roditore come compagno di vita.

Ma di quanto spazio necessita un coniglio per vivere agiatamente?
Ovviamente maggiore sarà lo spazio a disposizione meglio starà il nostro ospite, tenendo conto che, durante la nostra assenza, non è consigliabile lasciarlo gironzolare libero per la casa: sono troppi i pericoli in cui potrebbe incappare (fili elettrici, tende, tappeti, balconi, etc.). Meglio quindi predisporre una gabbia in cui sistemarlo quando non siamo presenti, ma questa deve avere dimensioni sufficienti per dar modo all’animale di potersi muovere agevolmente.

Le misure minime per un solo esemplare sono 70x40x35, da aumentare in caso vi dovessero soggiornare più esemplari.

I materiali da utilizzare possono essere diversi a seconda delle sue abitudini: alcuni conigli hanno la tendenza a rosicchiare più di altri, in questi casi meglio quindi scegliere gabbie in plastica o in metallo, a condizione che quest’ultime non abbiano un fondo in rete per non ferire le sue zampine.

La gabbia e l’ambiente in cui vive devono essere puliti e igienizzati con frequenza in ogni parte per evitare il diffondersi di batteri e cattivi odori. Se abituati sin dalla tenera età i coniglietti imparano a sporcare in un solo posto per cui è possibile inserire in un angolo della gabbia un contenitore con la lettiera. E’ consigliato scegliere una lettiera priva di polveri, dannose per la sua salute. Sul fondo della gabbia si può stendere uno strato di materiale assorbente (ad esempio pellet) da sostituire con frequenza.
 
L’interno della gabbia dovrà essere allestita una parte per il riposo, meglio se coperto e protetto, una zona “pranzo” allestita con una ciotola per la verdura e una per il pellettato e un beverino. Il fieno non deve mai mancare, e, durante l’estate, anche l’erba fresca.
Se lo spazio lo consente inserite delle rampe e un tunnel: i conigli amano infilarsi in spazi ristretti e nascondersi.

Appena possibile è necessario liberarlo e lasciarlo correre per la casa, anche per instaurare un legame più intimo con il piccolo compagno. Ovviamente sempre sotto stretto controllo per evitare che si vada a cacciare nei guai o possa rosicchiare indiscriminatamente le suppellettili. Attenzione ai fili elettrici e telefonici, sollevate le tende da terra e togliete i tappeti, tenetelo lontano dalle stufe, dall’acqua e dai balconi: questi ultimi sono pericolosi se non vengono protetti da una rete fitta che impedisca di cadere. Attenzione anche alle piante d’appartamento e a tutto ciò che potrebbe risultare dannoso per la sua salute.
Inserite delle barriere nelle zone in cui non volete che il coniglio entri e godetevi la sua compagnia accarezzandolo e coccolandolo: il coniglio è un animaletto intelligente e imparerà presto a riconoscervi e a darvi tanto affetto.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club