Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Sponsor del mese
 
La scelta di un cucciolo...
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

Gourmet Gold Mousse verdure
Friskies Gatti di Casa 1,5kg
Dopo aver individuato il tipo di cane che fa per voi (non importa se di razza o non), è arrivato il momento di andare a scegliere quale cucciolo portare a casa. Premesso che è fondamentale che il piccolo resti con la madre fino allo svezzamento affinché riceva dalla genitrice il corretto imprinting (il che significa almeno fino ai 2 mesi), la scelta finale dipende da diversi fattori che riguardano non solo l’aspetto fisico, ma anche il carattere e la salute.

Innanzi tutto evitate di acquistare il cucciolo in un negozio e affidatevi all’esperienza di un allevatore o un di privato: non solo avrete modo di vedere i genitori, di constatarne il carattere, di osservare dove il cucciolo vive, ma l’allevatore vi darà utili consigli, vi potrà seguire nei primi tempi, mentre il negoziante, di solito, non conosce il “vissuto” del cucciolo.

Inoltre, non bisogna dimenticare che la maggioranza dei cuccioli disponibili nei negozi arrivano dai Paese dell’Est, in genere vengono divisi dalla madre in tenerissima età, prima di essere completamente svezzati, viaggiano in condizioni deplorevoli, non vengono vaccinati e alcuni sono seriamente malati e non sopravvivono. Una vera ecatombe!

Al contrario, come abbiamo detto, l’allevatore serio vi farà incontrare i genitori e i fratellini del piccolo, avrete modo di vedere l’ambiente dove vive,  vi permetterà di scegliere il vostro futuro compagno di vita, vi potrà dare consigli e suggerimenti e soprattutto sarà responsabile dello stato di salute del cucciolo che vi affida.
 
Occhio ai dettagli
All’interno di una stessa cucciolata ogni cucciolo è diverso dall’altro e non andrebbe mai scelto solo per il suo aspetto, o perché vi fa tenerezza o ancora perché vi guarda con gli occhioni  languidi…

Lasciate che sia il cucciolo a venire da voi. Fatevi scegliere. Lasciatevi annusare, leccare le mani e osservate come si comporta all’interno del gruppo, se è un dominatore o se tende a sottomettersi. Se vi segue quando lo chiamate, se si lascia accarezzare con gioia o se si ritrae o peggio ancora ringhia. Giocate con lui, osservate la sua espressione: un cucciolo allegro, vivace, gioioso sarà quasi certamente un cane equilibrato e intelligente.
Sono segnali molto importanti che saranno alla base della futura vita serena insieme.

Dopo aver individuato il vostro “tipo” verificatene lo stato di salute.
  • Gli occhi devono essere limpidi, luminosi, puliti. Diffidate di occhi arrossati, lacrimosi e appiccicaticci, potrebbe essere affetto da una congiuntivite.
     
  • La punta del naso deve essere umida ma non essere bagnata da scolo nasale o peggio ancora muco.
     
  • Le orecchie devono essere pulite, sia tra le pieghe, sia all’interno del condotto uditivo, se notate tracce di cerume molto scuro o peggio ancora di colore nero, diffidate: potrebbe essere sintomo di un’utite o di un’infestazione da acari.
     
  • Toccategli il pancino e controllate che non presenti gonfiori ma sia liscio e ben teso e non vi sia traccia di ernia ombelicale.
     
  • Se si tratta di un soggetto di sesso maschile, verificate che i testicoli siano entrambi discesi nel canale dello scroto.
     
  • Controllate che l’ossatura e la muscolatura siano ben sviluppate e robuste e non soffra di rachitismo. Osservate il cucciolo mentre cammina e corre: il movimento deve essere sciolto.
     
  • Richiedete che vi venga consegnato il libretto veterinario e verificate che il cucciolo sia stato sverminato e siano state eseguite le vaccinazioni obbligatorie (contro parvirosi, cimurro,  leptospirosi ed epatite infettiva).
     
  • Chiedete informazioni su cosa mangia, quante volte e così via.
 
Non abbiate paura di fare troppe domande: un allevatore serio ci tiene alla sorte dei propri cuccioli e sarà ben lieto di darvi tutte le informazioni utili affinché il piccolo venga seguito e allevato nei migliori dei modi.
Infine, ci preme sottolineare che adottare un cane (o qualsiasi altro animale) deve essere una scelta ponderata e fatta con serietà, coscienza e soprattutto con la consapevolezza che un cane non è un giocattolo: è un essere vivente che dipende totalmente da noi.

E’ un amico fedele che ci accompagna nella vita giorno dopo giorno, arricchisce la nostra esistenza, migliora il nostro umore e ci dona tanto amore.

Insomma adottare un cane è un po’ come un matrimonio: ricordate la formula? Finché morte non ci separi!
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club