Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Cani, nuove regole per i proprietari
Cani
Cani, nuove regole per i proprietari
L’ordinanza del Ministero della Salute impone guinzaglio, museruola e corsi di formazione
Sponsor del mese
 
Cani, nuove regole per i proprietari
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

Gourmet Gold Mousse verdure
Friskies Dental Fresh Small
Settembre: nuovo inizio, nuove regole.
E non solo per noi che, al rientro dalle vacanze, non resistiamo alla tentazione di stilare l’elenco dei buoni propositi per i mesi che ci separano dalla prossima estate.
Quest’anno, le nuove norme riguardano altresì i nostri amici a quattro zampe.
Dal Ministero della Salute, infatti, arriva un’ordinanza che impone ai proprietari di cani alcuni obblighi relativi a guinzaglio, museruola e preparazione.
Parliamo dell’ordinanza di venerdì 6 settembre, pubblicata in Gazzetta Ufficiale 209/13, che riporta i principi di seguito.
 
Innanzitutto, durante le passeggiate con Fido nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, il proprietario è tenuto ad utilizzare un guinzaglio di lunghezza massima pari a un metro e mezzo. L’eccezione riguarda le aree per cani segnalate dai Comuni.
Non è tutto. Il padrone deve anche portare con sé una museruola rigida o morbida, da applicare al quattrozampe, in caso di necessità (qualora, ad esempio, si verifichino rischi per l’incolumità di persone o animali, oppure nel caso in cui sia richiesto dalle autorità competenti).
 
Per i proprietari di cani, poi l’ordinanza prevede percorsi formativi certificati da uno specifico ‘patentino’ e organizzati dai singoli Comuni unitamente ai servizi veterinari delle aziende sanitarie locali, i quali possono avvalersi della collaborazione di ordini professionali dei medici veterinari, facoltà di medicina veterinaria, associazioni veterinarie e associazioni di protezione animale.
 
Si tratta di un’ordinanza che avrà efficacia 12 mesi
Regole volte a prevenire danni o lesioni a persone, animali o cose da parte di Fido.
Doveri definiti in conseguenza degli incidenti – per lo più in ambito domestico – legati alla scorretta gestione degli animali da parte dei padroni.
In questo contesto, infatti, l’ordinanza sottolinea come il proprietario di un cane sia sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell'animale e risponda civilmente e penalmente di danni o lesioni a persone, animali o cose provocati dall'animale stesso.
“Chiunque, a qualsiasi titolo, accetti di detenere un cane non di sua proprietà – recita l’ordinanza – ne assume la responsabilità per il relativo periodo".
 
In questo contesto, l’ordinanza vieta la detenzione di cani aggressivi ai delinquenti abituali e ai pregiudicati “per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni”.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club