Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Viaggiare con il cane
Cani
Viaggiare con il cane
Dovendo affrontare un viaggio con il fedelissimo al seguito, può succedere di doversi affidare ai mezzi pubblici per raggiungere la meta.
Sponsor del mese
 
Viaggiare con il cane
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

FSK Sterilcat coniglio e Verdure 400g
Link a Purina ONE Mini 1,5kg
Il nostro consiglio è di informarsi in anticipo con la compagnia prescelta su regolamenti e modalità di trasporto del nostro “compagno peloso”, onde evitare di vedersi negare l’imbarco al momento della partenza, magari per una piccola postilla passata inosservata.

Per aiutarvi a scegliere con maggior tranquillità il mezzo di trasporto più consono a voi e al vostro amico a quattro zampe, vi indichiamo le norme generali che regolano gli spostamenti sui mezzi pubblici.

Viaggio in nave e traghetto

Premesso che è escluso che fido vi possa accompagnare in crociera, in quanto l’accesso degli animali a bordo è vietato, le modalità di trasporto sui traghetti possono variare a seconda della compagnia.

La regola fondamentale, comune a tutte, è il certificato di buona salute, rilasciato da un veterinario, oltre al libretto sanitario comprovante le avvenute vaccinazioni obbligatorie nel paese di destinazione (Italia o estero) il passaporto, rilasciato dall’ASL del comune di residenza e l’iscrizione all’anagrafe canina, con l’inserimento del microchip.

Quest' ultimo si rivela inoltre molto utile anche in caso di smarrimento dell’animale.

Se il cane è di piccola taglia, alcune compagnie ammettono l’accesso in cabina, mentre quelli di taglia media o grande, dovranno restare sui ponti esterni, negli spazi appositamente creati per il ricovero di animali, o tenuti al guinzaglio e dotati di museruola nelle aree a loro destinate.

Se la traversata è lunga, accertarsi che acqua e cibo non vengano a mancare e a questo proposito meglio utilizzare le proprie ciotole per rassicurare l’animale.

Viaggio in treno


Su qualsiasi treno i cani di piccola taglia sono ammessi gratuitamente al seguito del passeggero custoditi all’interno di un trasportino.

Per i cani di taglia maggiore, invece, esistono alcune restrizioni che prevedono il trasporto dell’animale munito di museruola e tenuto al guinzaglio sui treni espressi, IC e ICN in prima e seconda classe, mentre su quelli regionali si dovrà sostare con il proprio amico nel vestibolo o nella piattaforma dell’ultima carrozza.

Il trasporto è ammesso nelle carrozze letto e nelle cuccette previa prenotazione e con il pagamento del biglietto (le tariffe e le percentuali variano a seconda della classe e del treno).
Ovviamente in nessun caso il cane potrà occupare un posto a sedere, destinato al viaggiatore.

Va da sé che se l’animale disturba gli altri passeggeri, cane e proprietario saranno invitati a occupare un altro posto disponibile su indicazione del personale del treno o di scendere.

L’iscrizione all’anagrafe canina (o passaporto per quelli provenienti dall’estero) sono da esibire al momento della prenotazione e su richiesta del personale per non incorrere in ammende o peggio ancora essere inviatati a scendere. Ricordarsi quindi di munirsi del documento prima di mettersi in viaggio.

I cani guida per non vedenti sono ammessi su tutti i treni gratuitamente e senza alcuna preclusione.
Ricordarsi di somministrare acqua almeno ogni due ore, soprattutto durante il periodo estivo.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club