Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Viaggio in auto con Fido
Cani
Viaggio in auto con Fido
Fido è un componente a tutti gli effetti della nostra famiglia e ci segue ovunque, anche in vacanza.
Sponsor del mese
 
Viaggio in auto con Fido
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

FSK Sterilcat coniglio e Verdure 400g
FRISKIES Gatti Sterilizzati con Coniglio e Verdure
Alcuni suggerimenti di base per un viaggio sereno.

Fido è un componente a tutti gli effetti della nostra famiglia e ci segue ovunque, anche in vacanza. Tuttavia, per affrontare un viaggio con il fedelissimo al seguito, occorre applicare alcune regole fondamentali per la sua salute, la nostra incolumità e… per salvare i punti della patente!

Prima di tutto bisogna tenere in considerazione l’articolo 169 del Codice della Strada che recita:

“…è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”.

Assolutamente vietato dalla legge (e soprattutto dal buon senso) chiudere il fedele amico nel bagagliaio dell’auto.

Abituarlo sin dalla tenera età

Un ciò premesso, per un viaggio sereno, è indispensabile abituare Fido agli spostamenti sin da cucciolo, cominciando da percorsi brevi e allungando via via il tragitto.

Meglio non somministrare il cibo nelle due-tre ore precedenti la partenza, onde evitare che il cane vomiti durante il viaggio. Se il tragitto è lungo si potrà deliziare l’attesa del pasto con qualche snack o crocchetta, mentre la bottiglia e la ciotola dell’acqua non devono mai mancare durante lo spostamento.

Nei mesi estivi l’aerazione deve essere assicurata e se l’auto non è provvista di condizionatore, è buona norma tenere i finestrini aperti quel tanto che basta per permettere la circolazione dell’aria avendo cura di non fare arrivare addosso al nostro amico né il bocchettone dell’aria, né il flusso diretto dal finestrino ed evitando nel modo più assoluto che il cane metta la testa fuori dal finestrino onde evitare la comparsa di congiuntiviti, otiti o malattie da raffreddamento.

Pit stop frequenti

Se il viaggio è lungo, è consigliabile fermarsi ogni due ore per permettere al nostro fedele compagno di sgranchirsi le zampe, fare i bisognini e soprattutto bere.

Non raccomanderemo mai abbastanza di non lasciare per nessun motivo il cane in auto nei mesi estivi, anche se per pochi minuti e anche se all’ombra e con i finestrini socchiusi: la temperatura all’interno della vettura può raggiungere in men che non si dica i 40° e il fatidico colpo di calore è sempre in agguato in queste condizioni; Fido potrebbe morire in pochissimo tempo per collasso cardiocircolatorio.

Infine un’ultima raccomandazione: prima di aprire le portiere dell’auto assicurarsi che il cane indossi in guinzaglio per evitare che si spaventi, possa fuggire o peggio ancora finire sotto le ruote di altre vetture.

A questo punto non ci resta che augurarvi buon viaggio e buone vacanze in compagnia del vostro fedele compagno.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club