Iper la grande i
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a 4ZampeClub
Facebook Twitter
Seguici su:
Login ricorda password
 
 
Come Somministrare i medicinali al micio
Gatti
Come Somministrare i medicinali al micio
Ecco alcuni piccoli consigli su come procedere per rendere il momento meno traumatico per entrambi, micio e padrone.
Sponsor del mese
 
Come Somministrare i medicinali al micio
 
Cerca
In aereo con il gatto.
 
 

I nostri partners

Gourmet Gold Mousse verdure
Alimenti completi/complementari per roditori
In genere i gatti sono animali piuttosto robusti, che godono di ottima salute. Ciononostante, nel corso della vita, può capitare di dover somministrare loro un medicinale, una pillola, di dover praticare un’iniezione o ancora di dover istillare un collirio o gocce all’interno del padiglione auricolare.

Non sempre micio è accondiscendente e, molto spesso, il momento della medicazione si trasforma in un vero e proprio rodeo: il piccolo adorato felino domestico si trasforma in una fiera scatenata… Come evitare tutto ciò?
Ecco alcuni piccoli consigli su come procedere per rendere il momento meno traumatico per entrambi, micio e padrone.
 
Somministrare una pillola
Se la compressa è piccola, la potete nascondere all’interno di un bocconcino di carne trita o meglio ancora di un goloso paté, da somministrare al gatto prima del suo pasto, quando è affamato. Micio però è un furbacchione ed è molto abile nella simulazione: dovete stare attenti che la ingerisca e non la sputi ingoiando solo la prelibata leccornia.

Se il trucchetto non dovesse funzionare passate alle “maniere forti”: inginocchiatevi a terra, immobilizzate il gatto tra le vostre gambe in modo che non possa fuggire o graffiarvi;  sollevategli la testa, apritegli la bocca infilando il pollice e l’indice della mano sinistra ai lati, facendo leva in modo che apra le labbra; tenete la compressa nella mano destra e infilatela in fondo alla lingua, alla base della gola. A questo punto, sempre tenendogli la testa alzata, chiudetegli la bocca e con l’altra mano massaggiategli la gola, in modo da stimolare la deglutizione.
 
Somministrare uno sciroppo
In genere i gatti sono piuttosto schizzinosi e non si lanciano famelici sul cibo come invece fanno la maggior parte dei cani… La somministrazione di un medicinale liquido diventa quindi impegnativa. Se lo sciroppo non ha odori ed è insapore si può mescolare alla pappa, in caso contrario ci si può avvalere dell’ausilio di una siringa privata dell’ago.
Procedete in questo modo:
mantenendo la testa del gatto leggermente sollevata, posizionate la siringa all’angolo della bocca e iniettate la sostanza lentamente, per dar modo al gatto di ingerire il liquido evitando che gli vada nella trachea.
Dopo la somministrazione, tenete sotto sorveglianza il gatto per controllare che non vomiti la medicina.
 
Gocce nell’orecchio
Afferrate la punta dell’orecchio con la mano sinistra e, tenendolo leggermente teso, instillate le gocce, secondo la prescrizione del veterinario, in profondità. Rilasciate la punta e afferrate la base per alcuni secondi, massaggiate bene per fare penetrare la medicazione all’interno del condotto uditivo. Non rilasciate subito l’orecchio altrimenti il gatto scrollerà la testa e spargerà il prodotto ovunque.
 
Gocce negli occhi
Gli occhi possono essere medicati con colliri o creme. Per la somministrazione di entrambi afferrate la testa del gatto con la mano sinistra, mettendo il pollice sotto la gola e l’indice sulla fronte, sopra l’occhio, in modo da riuscire a sollevare la palpebra tirandola leggermente all’indietro e mantenete la testa sollevata. Instillate le gocce dall’alto facendole cadere sulla cornea. Allo stesso modo deponete circa un centimetro di pomata sull’occhio; sollevate la palpebra inferiore e congiungetela a quella superiore massaggiando delicatamente l’occhio e facendo in modo che la crema si distribuisca equamente al suo interno.
 
Iniezioni sottocutanee
Per praticare un’iniezione sottocutanea è necessario sollevare la pelle alla base del collo, tra le scapole, inserire l’ago in direzione perpendicolare al dorso e iniettare il liquido gradatamente (alcuni liquidi procurano bruciore se vengono inoculati troppo in fretta) ma senza perdere troppo tempo per evitare che micio si divincoli e possa ferirsi con l’ago. Attenzione a fare rimanere l’ago sotto la cute, senza inserirlo nella zona intradermica o nella fascia muscolare.
 
Per quanto invece concerne le iniezioni intramuscolari, se non si possiede un po’ di esperienza è meglio farle eseguire da un veterinario.
Vedi tutti
cerca
 
Convenzioni
 
annunci animali
iscriviti al 4 zampe club